Come un romanzo

“Quel che abbiamo letto di più bello lo dobbiamo quasi sempre a una persona cara. Ed è a una persona cara che subito ne parleremo. Forse proprio perchè la peculiarità del sentimento, come del desiderio di leggere, è il fatto di preferire.
Amare vuol dire, in ultima analisi, far dono delle nostre preferenze a coloro che preferiamo. E queste preferenze condivise popolano l’invisibile cittadella della nostra libertà.
Noi siamo abitati da libri e da amici.”

Daniel Pennac, da “Come un romanzo”

Teoria della stupidità

Cipolla approfondì il controverso tema della stupidità umana formulando la famosa teoria della stupidità, enunciata nel suo arguto libello del 1976 dal titolo The Basic Laws of Human Stupidity (The Mad Millers, 1976), poi ripublicato in italiano nel 1988 come Allegro ma non troppo.

Essa vede gli stupidi come un gruppo di gran lunga più potente delle maggiori organizzazioni come la mafia o il complesso industriale, non organizzato, senza ordinamento, vertici o statuto, ma che tuttavia riesce ad operare con incredibile coordinazione ed efficacia.

Nello stesso libro si trovano le cinque leggi fondamentali della stupidità:

  1. Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.
  2. La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della persona stessa.
  3. Una persona è stupida se causa un danno a un’altra persona o ad un gruppo di persone senza realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo un danno.
  4. Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide; dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, e in qualunque circostanza, trattare o associarsi con individui stupidi costituisce infallibilmente un costoso errore.
  5. La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

Tratto da wikipedia

BICI (parte quarta)

La preparazione è stata lunga, ho dovuto studiare ed informarmi… sapete: non è semplice per niente raggiare una ruota. ci sono cinque modi per raggiarla… i calcoli per trovare la misura dei raggi a seconda della raggiatura scelta e più o meno un altro mezzo milione di cose che è bene sapere ma che cercando si riescono a reperire sul internet!

Il mio sabato è stato interamente dedicato al nuovo cerchio, sono stato alla ciclofficina per 8 ore… il tempo netto di raggiatura circa 45/60 minuti e un’altra oretta per fare la centratura e correggere l’ovalizzazione del cerchio. tutto il resto del tempo è stato dedicato ad aiutare i poveri sprovveduti della manutenzione della bici e perdere tempo aspettando che il centraruote fosse disponibile per l’uso. ovviamente il risultato è stato ottimo ed il mio bel cerchio a scatto fisso ora corre liscio e veloce sula mia bella bici “arancione megalomane”.

la parte quinta sarà raggiare il cerchio anteriore in radiale! :-)